Tu sei qui

15.11: Assemblea dei delegati su salute e sicurezza sul lavoro


41

1836

0

1

I dati riguardanti gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali rimangono preoccupanti. Sono state pertanto indette a livello nazionale una serie di assemblee sindacali unitarie dei delegati per individuare percorsi e proposte al fine di promuovere la prevenzione e ridurre il numero d’infortuni sul lavoro e delle malattie professionali.

Mercoledì, 15 novembre presso la Sala di rappresentanza del comune di Bolzano avrà luogo l’Assemblea provinciale dei delegati, sui temi della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro. L’iniziativa è promossa dalle quattro confederazioni sindacali altoatesine, e si svolge nell’ambito della campagna unitaria nazionale che punta a rilanciare la prevenzione per tutelare, grazie a proposte concrete, la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

A fronte di dati sugli infortuni sul lavoro e sulle malattie professionali in peggioramento, Cgil, Cisl e Uil hanno infatti deciso di avviare Assemblee unitarie di sensibilizzazione ed informazione in tutto il Paese sul tema della salute e della sicurezza sul lavoro.

L’iniziativa di approfondimento e confronto è rivolta ai dirigenti sindacali, ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, agli RLS territoriali e di sito produttivo e ai componenti dei Patronati. L’obiettivo è di individuare percorsi d’azione sul territorio e temi per la contrattazione nonché le sinergie necessarie con gli altri attori della prevenzione, come Inail, Asl, Ispettorato e Regioni.

Si terranno assemblee in ogni Regione, il percorso si completerà con una grande assemblea unitaria finale che si svolgerà a Marghera il 19 gennaio 2018 e nel mese successivo con un’iniziativa pubblica, nelle quali saranno illustrati i percorsi d’azione delineati nelle assemblee regionali e i risultati della grande indagine svolta tra i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza sulle condizioni di tutela e prevenzione nei diversi luoghi di lavoro.

Vedi la locandina dell'iniziativa

03.11.2017

Credits foto: 
CGILAGB SGBCISL UILSGK ASGB
Italiano