Tu sei qui

#9° maggio Giornata dell'Europa: "la ripresa che vogliamo!"


29

362

0

1

L'UE deve investire nella ripresa: Lavoro per tutti, pari retribuzione, salute e istruzione, servizi sociali e assistenza, tutele sociali, protezione del clima e dell’economia circolare. Questo il messaggio lanciato dalla Confederazione Europea dei Sindacati CES.

Nella Giornata dell'Europa, l'UE deve evocare lo spirito di Robert Schuman, che aveva l'ambizione e la visione di ricostruire l'Europa dopo la seconda guerra mondiale e di assicurare una pace duratura.

Dopo le decisioni difficili a fronte del coronavirus la politica deve ora impegnarsi per la ripresa, il lavoro e redditi dignitosi, così la CES.

I punti cardine della ripresa, secondo la CES, devono essere:

  • giusta considerazione delle istanze dei lavoratori dipendenti, compresi i lavoratori impegnati nei servizi essenziali durante la fase di chiusura
  • fisco equo: le multinazionali e l possessori di grandi patrimoni devono pagare una giusta quota di tasse per contribuire al finanziamento dei servizi pubblici
  • attuazione dell'accordo di Parigi dell'ONU e delle misure per le quali i paesi del mondo si sono impegnati per tutelare il clima e l’ambiente
  • investimenti per il rinnovamento dell’economia e dell’industria più improntate alla tutela ambientale e alla sostenibilità
  • migliorare il nostro sistema di welfare
  • tutto ciò non attraverso prestiti legati a condizioni rigide che pesano sui bilanci pubblici, ma attraverso la costruzione di una capacità economica e fiscale che permetta all'UE di investire in un futuro in cui nessuno sia lasciato indietro.
  • i salari di molti lavoratori non si sono ancora ripresi dall'ultima crisi, e non ha pesato solo la crisi, ma anche le disastrose misure di austerità adottate dai governi. I lavoratori non possono permettersi una ripetizione delle misure di austerità e di contenimento delle retribuzioni. Al contrario, un sostanziale aumento dei salari per tutti i lavoratori europei è l'unico modo per rilanciare la domanda interna e per far ripartire l’economia.

09.05.2020

 


Credits foto: 
© weyo - stock.adobe.com
Italiano

Cerca

Form di ricerca


Ultime notizie