Tu sei qui

Commercio: "il lavoro festivo è facoltativo!”


23

519

0

 

Segue una presa di posizione da parte delle Federazioni del Commercio di CGIL/AGB, SGBCISL, UIL-SGK e ASGB

La stampa nazionale ieri ha dato ampio spazio alla proposta avanzata dai senatori della SVP di reintrodurre cinque festività soppresse, tra le quali il Lunedi di Pentecoste.

Questa proposta è positiva per molti aspetti, poiché queste festività, qualora fossero ripristinate, permetterebbero periodi di riposo e riflessione nonché tempo per la famiglia, attività culturali e sociali: un freno a ritmi sempre più incalzanti della nostra vita quotidiana.

Ma non per tutti i lavoratori e le lavoratrici.

Nel commercio, in particolare, sono molti i lavoratori e le lavoratrici che devono lavorare di domenica. L’apertura domenicale, infatti, è consentita dalla normativa vigente, e i commercianti in Provincia di Bolzano si sono rapidamente adeguati all’ampliamento degli orari domenicali.

Ma anche i festivi non sono più “sacri”. Saranno molti gli esercizi commerciali che terranno aperto nelle prossime festività del 25 aprile, del Primo maggio e del lunedì di Pentecoste.

Dal punto di vista sindacale è molto importante evidenziare come il lavoro festivo, a differenza di quello domenicale, è facoltativo. Lo confermano anche alcune sentenze emesse dalla Corte di Cassazione.

I lavoratori e le lavoratrici interessati che però non sono intenzionati a lavorare nei festivi devono comunicare la propria indisponibilità al datore di lavoro.

Invitiamo i parlamentari ad impegnarsi anche a favore della limitazione delle aperture domenicali e festive degli esercizi commerciali nell’interesse delle condizioni di vita e di lavoro degli addetti del settore.

18.04.2018

 

Credits foto: 
©yiucheung - Fotolia