Tu sei qui

Decreto rilancio: una sintesi delle misure


8

179

0

1

Le novità del decreto “Rilancio”

Una panoramica di alcune misure a sostegno del lavoro e delle famiglie

Attenzione: per rendere concreti alcuni sostegni occorre attendere la concreta attuazione.

Link: il Volantino SGBCISL sintetico sulle novità in formato PDF

Link: il volantino della CISL nazionale

Cassa integrazione ordinaria, assegno ordinario, cassa in deroga con causale Covid

  • previste ulteriori 5 settimane utilizzabili fino al 31 agosto in caso di esaurimento delle prime 9 settimane, nonché ulteriori 4 settimane utilizzabili per periodi decorrenti dal 1 settembre al 31 ottobre 2020;
  • per i beneficiari di assegno ordinario (FIS e Fondi Bilaterali)) viene ripristinato l’assegno al nucleo familiare;
  • vengono inclusi nei trattamenti i lavoratori alle dipendenze dei datori di lavoro alla data del 25 marzo 2020;
  • vengono stabiliti tempi e procedure più stringenti per velocizzare il pagamento, in particolare per la cassa integrazione in deroga Indennità per i mesi di aprile e maggio

 

Tra i destinatari rientrano le seguenti categorie di lavoratori (selezione):

  • lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, compresi i lavoratori con contratto di somministrazione;
  • lavoratori stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo
  • operai agricoli a tempo determinato;
  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago (coltivatori diretti, artigiani, commercianti, etc);
  • lavoratori domestici non conviventi con i datori di lavoro che abbiano in essere, alla data del 23 febbraio 2020, uno o più contratti di lavoro per una durata complessiva superiore a 10 ore settimanali.

 

Proroghe Naspi e DisColl

Le prestazioni di Naspi e DisColl il cui periodo di fruizione termini nel periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 30 aprile 2020, sono prorogate per 2 mesi, a condizione che il percettore non sia beneficiario delle altre indennità.

 

Contratti a termine

È possibile rinnovare o prorogare fino al 30 agosto 2020 i contratti di lavoro subordinato a tempo determinato e in somministrazione in essere, anche in assenza delle causali.

 

Lavoro agile

Fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica i genitori lavoratori dipendenti del settore privato che hanno almeno un figlio minore di anni 14, a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito e che non vi sia genitore non lavoratore, hanno diritto a svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile anche in assenza degli accordi individuali.

 

Proroga allo stop dei licenziamenti

Il periodo di sospensione dei licenziamenti viene prorogato. Quindi fino al 17 agosto 2020:

  • resta precluso l’avvio delle procedure di licenziamento collettivo e sono sospese le procedure pendenti avviate successivamente al 23 febbraio 2020;
  • restano preclusi i licenziamenti individuali per motivazioni economiche (giustificato motivo oggettivo), sono sospese le procedure di licenziamento per giustificato motivo oggettivo in corso e possono essere “sanati” i licenziamenti effettuati nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 17 marzo 2020.

 

Promozione del lavoro agricolo

I percettori di ammortizzatori sociali, limitatamente al periodo di sospensione a zero ore della prestazione lavorativa, di NASPI e DIS-COLL nonché di reddito di cittadinanza possono stipulare con datori di lavoro del settore agricolo contratti a termine non superiori a 30 giorni, rinnovabili per ulteriori 30 giorni, senza subire la perdita o la riduzione dei benefici previsti, nel limite di 2000 euro per l’anno 2020.

 

Fisco

  • mantenimento Bonus Fiscale per i lavoratori dipendenti che per effetto del Covid 19 abbiano avuto una riduzione del reddito da lavoro e risultino incapienti; 
  • Per il 2020 e 2021 la detrazione per gli interventi p.e. di recupero del patrimonio edilizio o efficienza energetica può essere trasformata in uno sconto che è anticipato dal fornitore o in credito di imposta che può essere ceduto ad altri soggetti.
  • spostamento da giugno a settembre della ripresa dei versamenti sospesi per i mesi di marzo, aprile e maggio.

 

Ambiente

Misure per incentivare la mobilità sostenibile - “Buono mobilità”, pari al 60% della spesa sostenuta e comunque non superiore a € 500, a partire dal 4 maggio fino al 31 dicembre 2020, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (segway, hoverboard etc.)

 

Politiche e servizi sociali e per la famiglia

“Buono vacanze” - Per il periodo d’imposta 2020 è riconosciuto un credito nella misura massima di 500 € in favore dei nuclei familiari con ISEE non superiore a 40.000 € utilizzabile nel periodo 1 luglio/31 dicembre 2020 per il pagamento dei servizi offerti dalle strutture turistico ricettive all’interno del territorio nazionale.

 

Reddito di emergenza Rem

È previsto un reddito di emergenza da chiedere entro fine giugno per tutte le famiglie non coperte da altri sussidi con Isee <15.000€, ridotto patrimonio mobiliare e reddito del mese di aprile al di sotto dell'importo spettante. Tale Importo varia da 400€ a 840€ a seconda della composizione del nucleo familiare e verrà erogato due volte.

 

Permessi e congedi

  • congedo parentale di 30 giorni (+15 giorni) per lavoratori dipendenti del settore privato, genitori di figli sino a 12 anni o con handicap, con indennità al 50% sino al 31 luglio. Per i genitori lavoratori è previsto anche il diritto al lavoro agile (cfr. Lavoro agile) e il diritto ad astenersi dal lavoro senza indennità né contribuzione con conservazione del posto di lavoro e divieto di licenziamento, per lavoratori dipendenti del settore privato genitori di figli sino a 16 anni, per il periodo di sospen-sione delle attività didattiche e purché nel nucleo non vi sia altro genitore percettore di strumenti di sostegno al reddito o non lavoratore.
  • bonus baby sitting di 1.200€ (+600€) alternativo al congedo parentale, utilizzabile anche per centri estivi e servizi alla prima infanzia. Per settore sanitario e comparto sicurezza, difesa, soccorso pubblico il bonus è di 2.000€ (+ 1.000€)
  • permessi disabilità ex L.104 12 giorni aggiuntivi fruibili nel bimestre maggio-giugno.

 

Emersione e Regolarizzazione

È prevista la regolarizzazione attraverso un Permesso di soggiorno temporaneo di stranieri con permesso scaduto (dal 31 ottobre 2019) o in scadenza. Settori oggetto della regolarizzazione:

  • agricoltura,
  • assistenza alla persona, anche familiari, affetti da patologie o handicap che ne limitino l’autosufficienza;
  • lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare.

 

Ambiti d’intervento del decreto rilancio

  • Lavoro e imprese
  • sanità, fisco, previdenza e ambiente
  • Sociale, sicurezza, regolarizzazioni
  • istruzione, P.A. e terzo settore

 

Salvo errori e/o omissioni.

22.05.2020

 

 

Credits foto: 
Pixabay
Italiano

Cerca

Form di ricerca


Ultime notizie