Tu sei qui

Primo Maggio nel segno della sicurezza sul lavoro


12

550

0

1

 

In Italia negli ultimi 10 anni sono stati registrati tredicimila morti sul lavoro. Al numero impressionante delle cosiddette morti bianche e a sostegno del proprio impegno per la sicurezza sul lavoro è stata dedicata l’edizione 2018 della Festa del Lavoro.

Ogni anno in Provincia di Bolzano si registrano 15 mila incidenti sul lavoro, di cui una decina quelli mortali. Il tema della sicurezza sul lavoro è e rimane  una emergenza da affrontare, così i segretari generali Alfred Ebner (CGIL/AGB), Michele Buonerba (SGBCISL) e Christian Troger (UIL-SGK) nei rispettivi interventi in cui hanno rimarcato  l’importanza della lotta a favore della legalità e del lavoro regolare, per difendere le condizioni di vita delle persone e di  come sia inaccettabile morire, infortunarsi o ammalarsi lavorando in condizioni pericolose o rischiose. Per i Sindacati, solo una migliore cultura della sicurezza e il rispetto delle norme, che vede impegnate tutte le parti sociali e le istituzioni potranno incidere positivamente su questo triste fenomeno. 

Sono tra le 170.000 e 180.000 le giornate di lavoro perse ogni anno per infortuni; questo uno dei dati forniti dal Segretario generale della SGBCISL Michele Buonerba nel suo intervento. Il lavoro precario e i salari bassi, secondo Buonerba, inducono molti lavoratori ad accettare ritmi di lavoro che aumentano il rischio infortuni. Ha ricordato inoltre che il comitato di coordinamento avrebbe potuto assumere un importante ruolo di regia delle attività di prevenzione e come, invece, molto sia rimasto sulla carta – rappresentando, di fatto, una grande occasione sprecata.

Il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher nel suo breve intervento ha ricordato che il lavoro è stata ed è una delle priorità di questa legislatura, sottolineando gli ottimi dati economici ed occupazionali. Al centro dell’economica ci deve essere l’essere umano, e che l’obiettivo dell’abbattimento della burocrazia non deve influire negativamente sulla sicurezza del lavoro.

La Festa, organizzato dalle confederazioni CGIL/AGB, SGBCISL e UIL-SGK, si è svolta sui Prati del Talvera a Bolzano ed è stata accompagnata musicalmente da diversi gruppi ed giovani artisti.

02.05.2018

Credits foto: 
SGBCISL
Italiano