Tu sei qui

Estesa la detassazione di produttività


106

2999

0

1

L’aumento della retribuzione netta grazie alle agevolazioni fiscali statali sui premi di produttività: Ciò che nelle imprese senza RSU e RSA non era possibile, grazie ad un accordo siglato il 25 agosto, nelle imprese aderenti a Assoimprenditori diventa possibile. L’accordo, infatti, permette di estendere la detassazione dei premi di produttività anche nelle imprese senza rappresentanza sindacale.
I premi di produttività possono essere erogati applicando l’aliquota agevolata del 10%. Ciò permette ai lavoratori interessati di percepire retribuzioni nette più alte. L’erogazione del premio deve però essere collegata a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione. Un’altra condizione per poter beneficiare delle agevolazioni previste è la presenza di un accordo sindacale. Assoimprenditori Alto Adige e le quattro confederazioni sindacali altoatesine hanno sottoscritto l’accordo per consentire anche alle imprese prive di rappresentanze sindacali aziendali di erogare premi detassati. L’accordo facilita l’erogazione di tali premi in particolar modo alle imprese di minori dimensioni.
Possono beneficiare dei benefici fiscali sui premi di risultato i lavoratori dipendenti del solo settore privato con redditi da lavoro dipendente non superiori a 50.000 euro annui lordi. I lavoratori possono inoltre destinare i premi a prestazioni di welfare contrattuale: in questo caso il premio di risultato è completamente esente da prelievo fiscale.
L’accordo territoriale prevede che l’azienda interessata trasmetta il testo del premio che intende istituire, oltre che ai propri dipendenti, anche ad un comitato provinciale appositamente istituito, che entro 10 giorni verificherà la conformità di tale testo a quanto previsto dall’accordo.

Credits foto: 
© Eisenhans – Fotolia.com
Italiano