Tu sei qui

NO alla violenza sulle donne: la SGBCISL impegnata attivamente


27

1676

0

1

foto: Segno visibile; la SGBCISL espone le bandiere dell’organizzazione per i diritti della donna “terre des femmes” presso la propria sede per sensibilizzare la cittadinanza sulla problematica della violenza sulle donne.

Fra le tante forme che la violenza di genere può assumere, accanto alla drammatica piaga dei femminicidi, delle violenze fisiche e sessuali, dello stalking, esistono diffusamente anche discriminazioni e molestie nei luoghi di lavoro. Forme di violenza; queste, meno visibili e delle quali si parla (troppo) poco.

“La SGBCISL, da sempre impegnata nel contrastare ogni forma di sopruso e promuovere politiche di prevenzione, ha attivato uno sportello per contrastare il disagio psicologico delle lavoratrici e dei lavoratori: un efficace servizio di supporto per le donne che subiscono discriminazioni, molestie, violenze fisiche, violenze o pressioni psicologiche nei luoghi di lavoro, uno sportello al quale rivolgersi per ottenere consulenza e aiuto sotto l’aspetto psicologico da parte di uno staff di esperte psicologhe e parallelamente assistenza e difesa sotto il profilo della tutela sindacale,” spiega Donatella Califano della Segreteria provinciale SGBCISL e responsabile del Coordinamento donne.

Accanto all’impegno e alla spinta propositiva dei coordinamenti delle donne, va comunque sempre ricordato che l’attenzione alla tutela delle donne nella SGBCISL rappresenta un sentire comune che vede anche gli uomini investiti in prima persona nel farsi carico attivamente della soluzione di tutte le  problematiche e le difficoltà di genere presenti nel mondo del lavoro. C’è molto da fare, il percorso è lungo e tortuoso, ma l’impegno forte e convinto di ogni parte del sindacato è condizione imprescindibile per riuscire progressivamente a correggere le storture che nel mondo del lavoro vedono grosse disuguaglianze tra donne e uomini.

24.11.2017

 

Credits foto: 
SGBCISL
Italiano