Tu sei qui

Premi produttività: importante intesa


89

2960

0

1

Il 21 dicembre 2016 le parti sociali altoatesine hanno raggiunto un importante intesa: sono state definite le modalità attraverso le quali rendere facilmente estendibile alle piccole imprese i premi di produttività che normalmente esistono solo nelle grandi.

L’accordo prevede che nei in 5 settori siano definiti dei parametri di produttività territoriali da declinare poi in ambito aziendale attraverso un accordo tipo che le imprese dovranno semplicemente compilare in base alle loro specificità. I settori sono i seguenti: agricoltura, terziario, commercio e turismo, artigianato e cooperazione. Per ognuno di essi verrà istituito a gennaio 2017 un comitato paritetico nel quale le parti sociali saranno rappresentate. Questi comitati hanno il compito di validare gli accordi aziendali che poi saranno trasmessi telematicamente all’ispettorato del lavoro.

L’importo dei premi di produttività sarà quindi reso fruibile ai lavoratori attraverso un apposito portale internet sul quale gli stessi potranno scegliere i servizi di welfare di cui hanno bisogno. Questo strumento sarà realizzato entro giugno 2017 e in esso troveranno spazio tutte le aziende e le associazioni locali che offrono prestazioni in questo ambito. L’obiettivo è quello di offrire concrete prestazioni sociali integrative ai lavoratori e alle lavoratrici della nostra provincia. In modo particolare si intende permettere una migliore conciliazione lavoro/famiglia attraverso la quale rendere la vita delle persone più semplice sfruttando al massimo l’esenzione fiscale che lo stato ha previsto per questo genere di accordi.

Dal 2017 potranno accedere a questi benefici i lavoratori che nel 2016 hanno dichiarato redditi fino a 80.000 euro e l’importo del premio potrà arrivare a 4.000 euro.

A partire dall’inizio del nuovo anno le parti sociali pubblicizzeranno l’accordo in modo tale che sia fruibile al maggior numero possibile di persone.

 

Credits foto: 
Pexels.com
Italiano