Tu sei qui

25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne


19

205

0

1

Sul lavoro molestie, violenze, discriminazioni, mobbing, straining sono fenomeni sempre presenti, ma qualcosa muove nella giusta direzione!

Ne sono potenzialmente esposti tutte le lavoratrici e i lavoratori, ma sappiamo essere vittima di violenza, discriminazioni e molestie sono in maggior numero le donne. Il fenomeno non è da sottovalutare e i danni, spesso importanti, possono compromettere la salute della vittima e manifestarsi nella sfera psicologica, fisica, economica, sociale, sessuale.

Capita sovente che le lavoratrici si rivolgano presso le nostre sedi per manifestarci la loro situazione di disagio lavorativo ma, benché in grave difficoltà, vivono la loro realtà con rassegnazione come se, nei contesti lavorativi, il prevalere di mentalità e atteggiamenti sessisti e maschilisti fosse inevitabile. Servono informazione e consapevolezza del fenomeno, chiarezza su quali siano le condotte lesive, attuazione di misure preventive, monitoraggio dei fenomeni, misure di protezione, un sistema sanzionatorio. Solo così si riuscirà a prevenire, contrastare e arginare queste situazioni.

In ambito provinciale è ripreso il confronto sulla bozza del disegno della “legge antimobbing”. Il progetto, nato qualche anno fa, non è stato portato a compimento; confidiamo ora nell’approvazione della legge entro la fine dell’anno. Per mettere in atto misure efficaci di prevenzione è indispensabile la conoscenza del mobbing e dello straining e dell’incidenza dei fenomeni; a tal fine viene prevista l’istituzione del servizio provinciale antimobbing e la creazione di una consulta con compiti di sensibilizzazione, informazione, formazione, consulenza e mediazione.

A livello nazionale sta invece proseguendo il cammino parlamentare per la ratifica della convenzione 190 contro la violenza e le molestie sui luoghi di lavoro. La Convenzione, adottata a Ginevra dall’organizzazione nazionale del lavoro (OIL) – agenzia delle Nazioni Unite – è nata proprio dall’impulso del mondo sindacale e dai movimenti femminili.

Il cammino è stato intrapreso nella giusta direzione, ci auguriamo di arrivare alla meta in tempi rapidi.

Donatella Califano

Segretaria provinciale del sindacato SGBCISL è responsabile provinciale del Coordinamento donne SGBCISL e vicepresidente della Commissione provinciale per le pari opportunità

Credits foto: 
Pexels
Italiano

Cerca

Form di ricerca


Ultime notizie