Tu sei qui

Siglato l’accordo per la medicina generale


391

3978

0

In riferimento al miglioramento dell’organizzazione della medicina di famiglia ,dell’associazionismo mono professionale nelle AFT, la collaborazione multi professionale nell’associazionismo complesso( stanziati 3.800.000 euro),, delle guardie mediche, e della presa in carico dei malati cronici per le patologie ad alto impatto socio sanitario (investimento di 3 milioni di euro/annui),anche e soprattutto investendo sui collaboratori di studio (Euro 560.000) e sul personale infermieristico (Euro 140.000) Cisl medici Alto Adige, sotto la sigla Intesa sindacale, e le altre 3 OOSS della medicina generale maggiormente rappresentative della Provincia di Bolzano hanno il 24 MAGGIO 2017,alle ore 17, siglato l’accordo con la parte pubblica rappresentata dall’Assessora Martha Stocker ,per la medicina generale in provincia di Bolzano. L’accordo sarà inoltrato oggi alla Giunta Provinciale per la deliberazione normativa e lunedì verrò firmato presso la Provincia di Bolzano, Ufficio di Presidenza.

Contemporaneamente, le parti, pubblica e sindacale, hanno firmato un Patto per la qualità della medicina generale nell’obiettivo comune di valorizzare l’assistenza capillare dei medici di medicina generale  vicina ai cittadini altoatesini, sgravando il carico assistenziale ospedaliero e garantendo, nel contempo un setting assistenziale più appropriato, soprattutto per quanto riguarda il monitoraggio e la cura delle patologie croniche. Nel Patto viene attivata una nuova forma di associazionismo, complesso, e viene data disponibilità dalla Provincia attraverso i Comuni, al fine della messa a disposizione, per tutti i medici di medicina generale sui territori periferici ma anche nelle città, di ambulatori a titolo gratuito (stanziati 1.400.000 euro /annui).Il totale annuale di aumento messo a disposizione dalla Provincia di Bolzano è stato fissato in euro 8.900.000 che si sommano a quanto previsto all’atto della firma dell’accordo di due anni fa,tutt’ora vigente nelle parti non modificate dall’attuale.A margine del Patto e dell’accordo, le 4 OOSS maggiormente rappresentative a livello nazionale e provinciale hanno auspicato ed ottenuto che la Provincia si impegnasse per un ulteriore sforzo economico a favore dei giovani medici di medicina generale.

SGB Cisl medici dell’Alto Adige è grata alla Provincia Autonoma di Bolzano per gli sforzi fatti, al fine di venire incontro alle molteplici esigenze incontrovertibili della categoria dei medici di medicina generale della nostra provincia nonchè a tutti coloro che, in questo lasso di tempo, si sono prodigati per portare a compimento un’impresa senza eguali nel resto d’Italia.Qualcuno di noi non ci ha creduto fino in fondo, e questo è l’unico mio rammarico.Qualcun altro,tra mille difficoltà,ha resistito fino in fondo,quando la partita si è fatta veramente dura, ed ha firmato il patto e siglato l’accordo.Abbiamo fatto il possibile.Per i miracoli, non è cosa nostra.

Dott.Nicola Paoli

SGB Cisl medici Alto Adige,
Coordinatore nazionale CISL Medici Medicina Generale

Credits foto: 
LPA-USP

Cerca

Form di ricerca


Ultime notizie