Tu sei qui

Un patto per la salute e la sicurezza sul lavoro


1

61

0

1

Un patto per la salute e la sicurezza sul lavoro, all’interno di una strategia pluriennale di prevenzione e protezione, che coinvolga Governo, istituzioni, enti preposti e parti sociali: è questa, in sintesi, l’obiettivo che i Sindacati unitariamente intendono promuovere e raggiungere attraverso anche la mobilitazione nazionale per la sicurezza sul lavoro di questi giorni.

Nell’ambito di questa campagna le confederazioni sindacali altoatesine hanno organizzato oggi un presidio davanti al Commissariato del Governo per sensibilizzare in merito ai temi di questa mobilitazione, come in altre province, e presentare al Governo le proprie rivendicazioni.

Prima degli interventi è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della tragedia di Stresa.

Una delegazione sindacale è stata ricevuta dal Prefetto Dott. Vito Cusumano e lui hanno consegnato il documento unitario.

Il patto per salute e sicurezza sul lavoro, per i Sindacati, dovrebbe incentrarsi su alcuni punti essenziali, tra i quali, in sintesi, l’inserimento nei programmi scolastici della materia salute e sicurezza sul lavoro, una formazione adeguata e specifica per tutti i lavoratori; il rafforzamento del ruolo dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza RLS e RLST, una campagna straordinaria di controlli nelle imprese, la qualificazione delle imprese virtuose.

L’iniziativa ha fatto seguito al presidio sindacale svoltosi martedì 25 maggio in Piazza Silvius Magnago per chiedere alla Provincia l’aumento degli ispettori del lavoro e l’attivazione del Comitato paritetico provinciale sulla sicurezza.

Comunicato stampa ASGB, CGIL/AGB, SGBCISL, UIL-SGK del 27.05.2021

27.05.2021

 

 

Credits foto: 
SGBCISL
Italiano

Cerca

Form di ricerca


Ultime notizie