Tu sei qui

"Cambiare le pensioni, adesso!"


5

72

0

1

CGIL CISL e UIL insistono affinchè il tema della previdenza sia affrontato prioritariamente. I Sindacati chiedono, a poco più di tre mesi della scadenza della Quota 100, che comporterebbe uno scalone per molte lavoratrici e molti lavoratori, ritenuto socialmente insostenibile, una revisione del sistema previdenziale nell’ottica di una maggiore equità.

I Sindacati hanno rinnovato le proprie richieste al Ministro del lavoro Orlando nell’incontro del 27 luglio, finora senza riscontri effettivi.

Le richieste sindacali riguardano, in sintesi:

  • la possibilità di andare in pensione
    • a partire dai 62 anni di età;
    • o con 41 anni di contributi a prescindere dall’età;
  • il riconoscimento pensionistico della diversa gravosità dei lavori, del lavoro di cura e delle donne e dei disoccupati;
  • l’introduzione di una pensione di garanzia per i più giovani e per chi svolge lavori poveri e discontinui;
  • la tutela del potere di acquisto delle pensioni, il rafforzamento della 14a mensilità e l’allargamento della platea dei percettori;
  • il rilancio della previdenza complementare.

 

Vedi il Volantino CGIL CISL UIL Cambiare le pensioni, adesso

13.09.2021

 

 

Credits foto: 
foto simbolica. Wilfried Pohnke, Pixabay
Italiano

Cerca

Form di ricerca


Ultime notizie